INCONTRO DEI SINDACI PER IL PARCO AGRO-PAESAGGISTICO METROPOLITANO
22154
post-template-default,single,single-post,postid-22154,single-format-standard,qode-social-login-1.1.3,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-2.0.8,et_bloom,select-theme-ver-6.7,ajax_fade,page_not_loaded,popup-menu-slide-from-left,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.2,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-22307
Title Image

INCONTRO DEI SINDACI PER IL PARCO AGRO-PAESAGGISTICO METROPOLITANO

INCONTRO DEI SINDACI PER IL PARCO AGRO-PAESAGGISTICO METROPOLITANO

Villa Grimani Valmarana, Noventa Padovana – 3 aprile 2017
Il Vicepresidente della Provincia di Padova e diversi Sindaci della Comunità metropolitana hanno nelle settimane scorse risposto positivamente all’appello “Un progetto per l’Agricoltura e l’Alimentazione sostenibile” sottoscritto in gennaio da una ventina di associazioni culturali e ambientaliste.
Su invito del Sindaco di Noventa Padovana, per verificare la possibilità di tradurre in proposte operative ed azioni concrete le finalità e gli obiettivi indicati nell’appello e definiti dalle Linee Guida per il Parco Agro-paesaggistico Metropolitano in precedenza elaborate con le metodologie di Agenda 21, si è svolto lunedì 3 aprile presso Villa Grimani Valmarana un primo incontro a cui hanno partecipato i rappresentanti dei Comuni di Noventa Padovana, Casalserugo, Ponte San Nicolò e Legnaro ed i rappresentanti dell’Associazione per il Parco Agro-paesaggistico e di alcuni Gruppi di Acquisto Solidale.

A conclusione dell’incontro, concordando sul fatto che finalità principale delle nostre iniziative deve essere quella di favorire ed incentivare le pratiche agricole multifunzionali mettendone in luce le potenziali positive ricadute occupazionali, ambientali ed eco-sistemiche, di qualificare l’immagine ed accrescere l’attrattività del nostro territorio anche al fine di valorizzarne i prodotti agro-alimentari, si è altresì concordato sull’opportunità di promuovere, da parte della Provincia e dei comuni dell’area metropolitana interessati, la formazione di un coordinamento stabile per l’approfondimento di alcune delle tematiche espresse dal progetto di parco.
Tra queste in particolare quelle riguardanti: il recupero a fini agricoli dei terreni abbandonati od incolti, lo sviluppo dell’occupazione ed il sostegno economico alle famiglie (Banca della Terra); il censimento e la messa in rete delle molte esperienze e delle buone pratiche che già caratterizzano il nostro territorio sul fronte di una riconversione ecologica delle pratiche agricole, della sicurezza e della sovranità alimentare (agricoltura biologica, fattorie didattiche, filiere corte e mercati di prossimità, formazione professionale, agriturismi, parchi etnografici, certificazione prodotti…); la valorizzazione anche a fini turistici dei beni monumentali e del paesaggio con la formazione e la pubblicizzazione di nuovi itinerari culturali, naturalistici ed eno-gastronomici; l’attivazione di forme di collaborazione stabile con gli istituti universitari padovani e veneziani e con gli istituti tecnici e professionali d’agraria per ricerche di sostegno ai progetti del parco.

Il Sindaco di Noventa Padovana ha offerto la disponibilità di Villa Grimani Valmarana quale sede per i prossimi incontri, per il coordinamento delle iniziative e per l’organizzazione di convegni ed eventi pubblici attinenti alle tematiche del parco. Al Sindaco di Noventa Padovana si è affidato il compito di convocare a breve, in accordo con la Provincia, il prossimo incontro estendendo l’invito a tutti i comuni interessati, alle associazioni di categoria degli agricoltori ed a quanti hanno sottoscritto l’appello di gennaio.

No Comments

Post a Comment

Registrati alla Newsletter

Entra nella mailing list per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività e ricordati di aggiornare il tuo profilo cliccando sull'apposito link che troverai nella mail di richiesta di conferma iscrizione, grazie!

Ti sei registrato con successo!